Quando si parla di contrasto al bullismo, bisogna pensare alle attività da fare in classe affinché venga acquisita consapevolezza sul fenomeno. Ci sono attività, infatti, che permettono di raggiungere obiettivi educativi oltre ad uno sviluppo di abilità pro-sociali, cercando di favorire relazioni positive tra i pari.

Queste attività possono essere svolte coinvolgendo l’intera classe e si possono proporre durante l’intero anno scolastico.  Esse sono state sviluppate a partire da alcuni incentivi raccolti nella letteratura italiana contemporanea sul tema del bullismo e sulla scelta di una filmografia atta a destare l’interesse nei ragazzi sulle specifiche dinamiche del fenomeno.

Le attività sono state ponderate per coinvolgere l’intera classe con un occhio di riguardo agli attori principali del fenomeno del bullismo ed intendendo anche sensibilizzare i soggetti che si accostano al fenomeno con indifferenza e che spesso sono spettatori di azioni violente agite a danno dei più deboli.

L’obiettivo è quello di fare apprendere strategie utilizzabili in caso di bullismo e sviluppo di competenze relazionali necessarie per instaurare rapporti basati sul rispetto di sé e degli altri oltre che sull’empatia.

Ovviamente, prima della visione del film o della lettura del testo, bisognerà preparare la classe affinché i ragazzi siano aperti all’osser­va­zio­ne di situazioni che riconducano al fenomeno, di cui si discuterà dopo la lettura del testo o la visione del film.